Ramadan

Ramadan

RAMADAN 2019
inizio: 6 maggio
termine: 4 giugno

E’ meglio evitare viaggi nel mondo arabo durante la festività religiosa islamica del Ramadan. Quasi tutti i ristoranti restano chiusi durante il giorno, bar e discoteche sono, invece, chiusi del tutto e gli orari di apertura dei negozi, musei e monumenti vengono ridotti. Anche spostarsi, sia via terra, sia in aereo, può diventare un problema.
I viaggiatori occidentali, nell’intero periodo del Ramadan, dovrebbero mangiare e bere privatamente senza farsi vedere durante il giorno e non consumare alcolici per rispettare le usanze locali.

Il Ramadan corrisponde al nono mese del calendario musulmano e la cadenza di questo periodo varia di anno in anno. In questo mese, corrispondente al periodo in cui fu rivelato il Corano come guida per gli uomini e prova chiara di retta direzione e salvezza, i musulmani sono tenuti a digiunare astenendosi dal mangiare, bere, fumare, avere rapporti sessuali durante il giorno e limitandosi a consumare un piccolo pasto serale chiamato iftar dopo una preghiera che interrompe il digiuno fino al mattino successivo.

Durante il Ramadan, è pratica comune per i fedeli recarsi a pregare in moschea. Oltre alle solite cinque preghiere giornaliere, in questo periodo, si aggiunge una preghiera speciale detta Taraweeh (preghiera notturna). La sera del 27 del mese, che coincide con la credenza che Maometto ricevette proprio in quel giorno la rivelazione del sacro Corano, i musulmani celebrano la Laylat-al-Qadr (la notte del potere). La fine del Ramadan è festeggiata, in corrispondenza del primo giorno del mese di Shawwal, con una festività di tre giorni (Id-al-Fitr) che vede il ricongiungimento di amici e parenti, scambi di regali e pranzi di famiglia.

Commenti

commenti