Archivi tag: backpacker

Stefano racconta il mondo nel suo zaino (La Prealpina)

Stefano racconta il mondo nel suo zaino, La Prealpina, 11 agosto 2011

Il tutto nasce in una bagnata e afosa serata di luglio dinanzi ad una birra che fa presto a sparire dal boccale. Si parla di viaggi alle spalle, di progetti e prospettive per il futuro, si inventano percorsi per nuove mete, il tutto condito da discorsi che hanno anche un non so che di velleitario. La lunga chiacchierata nel trambusto, amplificato per tutto il locale, si trascina senza sosta fin quasi mezzanotte. Carlo recepisce le mie risposte e spara nuove domande a raffica. Di quella serata a parlare di viaggi ne ha fatto un articolo apparso oggi in cronaca sul principale quotidiano di Varese.

iBackpacker

Backpacker in BirmaniaInternet ha cambiato anche il modo di viaggiare dei backpacker. Se un tempo che ormai risale all’era giurassica del viaggiare, si partiva soltanto con lo zaino, uno o due libri tascabili e con una guida turistica da integrare poi con i consigli e i moniti raccolti da altri viaggiatori incontrati strada facendo, oggi le cose sono cambiate irrimediabilmente. Le nuove tecnologie sono entrate prepotentemente nello zaino dei viaggiatori indipendenti. Molti di noi non rinunciano a partire se non hanno il cellulare in tasca, meglio ancora se uno smartphone che ci permette, tramite una recente fichissima applicazione, di conoscere un buon ristorante economico a portata di mano mentre passeggiamo per Buenos Aires o di prenotare in tempo una stanza in un ostello di Amsterdam. C’è poi chi si porta dietro il proprio portatile o l’iPad così in viaggio scaccia la noia di un lungo volo intercontinentale o di ore estenuanti a bordo di un autobus indonesiano guardandosi un film di prima visione scaricato dalla rete. Parenti e amici rimasti a casa si vedono recapitare per email le fotografie scattate in tempo reale dall’altra parte del mondo. Chi si ricorda quando si spediva una cartolina che di esotico aveva pure il francobollo?

Il fascino imprevedibile e il lato avventuroso che ciascun viaggio una volta teneva in serbo al backpacker in procinto di partire, si sono notevolmente affievoliti. Sono pochi, ormai, quelli che se ne vanno all’altro lato del mondo senza aver prima prenotato su internet un posto dove dormire all’arrivo. Della destinazione prescelta si conosce praticamente tutto grazie ai viaggiatori interpellati sui forum della rete. Non hanno perso tempo nel consigliarti di andare in quella data spiaggia remota oppure di non visitare quel dato tempio che tanto è una fregatura. Grazie a loro conosci con esattezza anche il costo del biglietto dell’autobus che ti porta in quella sperduta località andina o a che ore parte il traghetto per il Sulawesi. Insomma, perché ti accada un banale contrattempo quando sei in giro per il mondo, devi ormai proprio andartelo a cercare con il lanternino!

Nel mio ultimo viaggio nel sudest asiatico, mi sono imbattuto nel mio primo viaggiatore che leggeva un romanzo scaricato su iPad mentre noto sempre più viaggiatori che ad un approccio amichevole con un nuovo viaggiatore preferiscono chattare su Facebook con gli amici lasciati a casa solo pochi giorni prima. Insomma, la schiacciante evoluzione tecnologica della comunicazione è stato dirompente come uno tsunami anche nel nostro modo di viaggiare. Un mattino a colazione in una guesthouse di Yangon ho assistito ad una scena che, temo, tra non molto, non sarà poi più così scontata:  una ragazza seduta a tavolino immersa nella lettura di un romanzo cartaceo fatto di vere  pagine da sfogliare e da gustare una ad una. Nel suo zaino non c’era traccia alcuna di cellulare o portatile eppure aveva un’espressione serena! Quando un giorno sarà persino difficile imbattersi in viaggiatori intenti a leggere un libro, il viaggio avrà allora perso un ulteriore fascino poetico e allora anch’io, viaggiatore di lunga data, mi sentirò un po’ più giurassico.

CHECK-IN (RTSI – Radio Televisione Svizzera Italiana)

recensioni sul mio sito

RTSI - Radio TreUna lunga intervista realizzata da Paolo Cortinovis circa il mio modo di viaggiare per il mondo e ai miei ricordi dei viaggi effettuati in Tibet e Iran in onda suddivisa in tre puntate nel corso del programma radiofonico Check-in trasmesso dalla Rete Tre della RTSI – Radio Televisione Svizzera Italiana.

Potete ascoltare le singole puntate contenenti l’intervista cliccando qui sotto o scaricarle in versione podcast direttamente sul sito della RTSI.

Here is the Music Player. You need to installl flash player to show this cool thing!