Lezioni tibetane

Monaci buddisti, monastero di Sera, Lhasa (Tibet)

Il monastero di Sera, ormai raggiunto dalla periferia di una Lhasa che sta crescendo a dismisura, è assai famoso in Tibet. Fondato nel XV secolo, è considerato una sorta di università del buddismo tantrico. Prima delle proteste tibetane della scorsa primavera, ogni pomeriggio, si teneva un divertente allenamento che richiamava anche innumerevoli turisti e viaggiatori stranieri. Decine di giovani monaci, nella loro caratteristica tunica rossa, si riunivano in un ampio giardino, all’ombra degli alberi, per animare un particolare dibattito dottrinale.

Divisi a coppie, i monaci affrontavano a voce alta dibattiti rigurdanti questioni metafisiche  con lo scopo di riuscire a convincersi l’un con l’altro. Questi dibattiti che andavano amplificandosi nella quiete alberata del cortile erano aperti al pubblico e i monaci, di ogni età, sottolineavano allegramente, ma con piena convinzione, le loro tesi battendo le mani con un rosario di legno, come uno scoppiettìo di petardi. Di certo, è uno dei ricordi più belli che hanno accompagnato il mio viaggio in Tibet, viaggio già ricco di magnifiche emozioni!

La ribellione tibetana della scorsa primavera, duramente repressa dall’esercito cinese, ha svuotato il suggestivo monastero di Sera di gran parte dei monaci che vi abitavano. Molti di loro sono stati incarcerati e torturati, molti altri sono stati uccisi dalle pallottole esplose dall’esercito cinese e dall’impotenza (indifferenza?) dimostrata ancora una dal mondo intero dinanzi alla questione tibetana.

Commenti

commenti

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Pin on PinterestEmail this to someonePrint this page