Indice Destinazioni America Latina e Caraibi Info costi viaggio in sud america

Info costi viaggio in sud america

Il reggae, la Patagonia, Hemingway, le antiche civiltà precolombiane, Che Guevara ... di tutto di più!

Messaggio ven 03 ott, 2008 15.23
Ric Avatar utente
gitante
gitante

Messaggi: 27
Località: La Maddalena - Sardegna
Siamo due ragazzi sardi e vorremmo qualche informazione riguardo i costi di un viaggio di tre mesi circa ipotizzando un itinerario vasto che copra argentina, brasile, cile, perù, bolivia... sapreste darci qualche "dritta" anche sul modo più semplice per attraversare il continente? ci sono ad esempio linee ferroviarie accessibili? o solo bus e aerei? Grazie mille!!

Messaggio ven 03 ott, 2008 19.56
backpacker Avatar utente
amministratore
amministratore

Messaggi: 1134
Località: Barcelona

Sono stato lo scorso anno in Sud America per 3 mesi e ho girato Argentina, Cile, Peru e Bolivia spostandomi quasi prevalentemente via terra con bus (comodissimi!). Le linee ferroviarie sono virtualmente inesistenti mentre gli autobus raggiungono anche i posti più sperduti e sono più comodi dei nostri. A bordo sulle tratte più lunghe c'è anche servizio pasti a bordo compreso nel biglietto e i sedili nella classe cama sono reclinabili fin quasi a divenire un letto.
Informazioni e itinerario del mio viaggio le potete trovare cliccando qui sotto:

Sud America 2007

P.S. Ah, complimenti, sei l'iscritto numero 500 al forum!!

;-)

Stefano

Messaggio sab 04 ott, 2008 14.49
Ric Avatar utente
gitante
gitante

Messaggi: 27
Località: La Maddalena - Sardegna
Ciao grande Stefano, al momento sei un pò un guru virtuale per me che sto muovendo i primi passi nella dimensione backpacker... ho 22 anni e qualche bel viaggio l'ho già fatto, ma questa volta è un pò diverso.. le distanze in sud america sono notevoli e non so bene quali siano le norme da rispettare per entrare nel continente e per spostarsi al suo interno sconfinando di volta in volta tra una nazione e l'altra.. sarebbe di grande aiuto se mi delucidassi in breve su alcuni punti:
- sei partito dall'italia già con il biglietto di ritorno?
- quanto può venire a costare mediamente una permanenza di 3 mesi buoni (ed eventualmente si può restare di più)?
- le vaccinazioni per il sud america sono obbligatorie?
Qualsiasi altro consiglio è buon accetto!!!
Sono felice di essere il 500esimo iscritto!

Ringrazio te e chiunque altro possa darmi aiuto .. un saluto dal maestrale teso delle Bocche di Bonifacio!!!

Messaggio sab 04 ott, 2008 15.13
backpacker Avatar utente
amministratore
amministratore

Messaggi: 1134
Località: Barcelona

Qualunque paese al mondo chiede ad un viaggiatore in arrivo un biglietto aereo di ritorno o quanto meno uno di uscita in mancanza dei quali si può essere rifiutati all'arrivo. Io ho acquistato un biglietto aereo del tipo "open jaw", ovvero con arrivo in una città e partenza da un'altra città (nel mio caso arrivo a B. Aires e rientro da Lima). E' un tipo di biglietto che consiglio anche a voi visto che visiterete diversi paesi. Adesso non ricordo con precisione i costi sostenuti ma ho un libretto da qualche parte dove il mio compagno di viaggio ha annotato tutto. Tieni presente che la Bolivia è assai economica e si può viaggiare con un budget giornaliero di 25-30 euro (comprensivo di alloggio, pasti e piccole spese). Il Perù è un pò più caro essendo una destinazione turistica di prim'ordine e soprattutto costa molto andare a Machu Picchu anche se qualche escamotage c'è e se fai una ricerca nel forum utilizzando la funzione "cerco" in alto a destra troverai un post di Mauro Ladu che nel suo giro del mondo aveva incluso anche il Perù. Il Cile è il paese più caro in assoluto per via della qualità media della vita più elevata rispetto agli stati vicini e qui calcolate non meno di 40 euro a cranio al giorno come budget. Ovvio che se si è disposti a qualche sacrificio a livello di alloggio e pasti anche in Cile si può, diciamo, "risparmiare". Non so dirti nulla in merito sul Brasile ma di certo è più a buon mercato come costi rispetto al Cile. L'Argentina, invece, è un pò più economica del Cile.
Nessuna vaccinazione è obbligatoria ma io, per precauzione, mi sono fatto l'epatite A e l'antitetanica.

Messaggio mar 14 ott, 2008 14.21
Ric Avatar utente
gitante
gitante

Messaggi: 27
Località: La Maddalena - Sardegna
Esiste la remota possibilità di trovare lavoro in argentina nelle grandi aziende di allevamento per manodopera backpackers? Mi interessa saperlo perché con un ingaggio locale avrei la possibilità eventualmente di prolungare la permanenza... mi dicono ad esempio che in australia queste occasioni siano all''ordine del giorno e che gli stessi ostelli si occupano di presentare le richieste di lavoro.. certo la situazione in sud america è ben diversa..... ma magari in qualche grande ranch?! ....qualcuno ne sa qualcosa?
Grazie amici nuvola!! ^__^

Messaggio mar 14 ott, 2008 14.23
Ric Avatar utente
gitante
gitante

Messaggi: 27
Località: La Maddalena - Sardegna
..dimenticavo! Grazie Stefano per le preziose informazioni.. ^___^

Messaggio mar 14 ott, 2008 14.58
backpacker Avatar utente
amministratore
amministratore

Messaggi: 1134
Località: Barcelona

In Australia esiste dal 1994 la possibilità di chiedere al consolato australiano in Italia il Working Visa Holiday che offre la possibilità per chi ha meno di 30 anni di poter lavorare temporaneamente durante la permanenza nella terra dei canguri. Si tratta di una eccezione tuttavia. Negli altri paesi (extra UE) non c'è nulla del genere e idem in Argentina. Le sole possibilità sono quello di trovare un impiego prima di lasciare l'Italia e mettersi di conseguenza in regola con il visto e i documenti necessari o di trovare qualcosa in nero ... con tutte le conseguenze negative eventuali del caso ovviamente!

Messaggio gio 16 ott, 2008 14.00
alessandra pendolare
pendolare

Messaggi: 12
Ciao! Anche io l'anno scorso sono stata in Sudamerica (Bolivia, Cile e Isola di Pasqua). Confermo l'economicità della Bolivia, il Cile effettivamente è più caro. Ma se ti adatti riesci a risparmiare. Non ho fatto nessuna vaccinazione..ho smesso 3 anni fa di farle..faccio attenzione a dove mangio, cerco posti dove il ricambio di cibo è veloce, o dove c'è tanta gente ai baracchini x strada. Fino ad ora ha funzionato!!
In Brasile ci sono stata 4 volte, dal 1998 al 2004, il cambio ora è sfavorevole rispetto a quello di anni fa. Il cibo costa pochissimo comunque, se ti fai la spesa di frutta e verdura spendi veramente poco. Sono sempre stata in alberghi di "bassa categoria" ma molto puliti, quindi anche lì puoi risparmiare qualcosa. L'unica cosa veramente cara sono i trasporti: i voli interni sono cari, prova con la compagnia aerea Gol, mentre per i bus puoi vedere i prezzi collegandoti ai siti delle rodoviarie di ogni città (tipo San Paolo, Rio, Salvador ecc..). Nel 2004 avevo fatto un Brasilpass con la compagnia aerea Vasp, che è fallita mentre eravamo a Manaus, ed avevo risparmiato parecchio. Inutile dirti voli cancellati all'ultimo, ritardi ecc.. Se hai bisogno di notizie più precise fammi sapere! :-)

Messaggio sab 18 ott, 2008 12.33
Ric Avatar utente
gitante
gitante

Messaggi: 27
Località: La Maddalena - Sardegna
Ciao Ale grazie! Stavo pensando di fare epatite A e febbre tifoidea per cautelarmi un pò ma non sei la prima che mi consiglia di evitare, ci penserò su ancora un pò.. è che il tipo di viaggio che vorremmo fare forse è un pò al limite, non dico che dormiremo sotto una selce sulle rive del rio delle amazzoni ma può anche darsi anche di si.... :shock:
Io e il compare qui siamo un pò temerari, non incoscienti ma molto adattabili e curiosi, in questo senso parlo per me che ho da sempre una forte attrazione per l'ignoto..e il mio lavoro la dice lunga! Incrocio le dita perché questo viaggio vada bene e mi terrò senz'altro in contatto con voi altre nuvole. Ah senti hai mica un'idea anche sommaria di quanti giorni di autobus ci vogliono per tagliare il brasile da Rio a Manaus? P.s. L'acqua corrente è bevibile senza rischi?
Un abbraccione
Ric

Messaggio sab 18 ott, 2008 13.03
Ric Avatar utente
gitante
gitante

Messaggi: 27
Località: La Maddalena - Sardegna
...dimenticavo: guide sud america consigliate? Ne esiste una onnicomprensiva (continentale) o solo per nazione? :roll:

Grazie!

Messaggio sab 18 ott, 2008 14.27
antonio Avatar utente
globetrotter
globetrotter

Messaggi: 993
Località: Barcellona, Spagna
Sicuramente South American Handbook di Footprint, in inglese.

In italiano trovi solo le guide dei singoli paesi, ti consiglio le Rough Guides.

Messaggio sab 18 ott, 2008 18.29
Ric Avatar utente
gitante
gitante

Messaggi: 27
Località: La Maddalena - Sardegna
..le routard sono buone?

Messaggio sab 18 ott, 2008 20.11
antonio Avatar utente
globetrotter
globetrotter

Messaggi: 993
Località: Barcellona, Spagna
Mah l'ho usata a Istanbul: ho passato un'intera serata cercando un posto per colpa di indicazioni approssimative e una cartina completamente sbagliata. Quelle che preferisco sono le Footprint e le Rough Guides.

Messaggio lun 20 ott, 2008 10.21
alessandra pendolare
pendolare

Messaggi: 12
Vediamo se riesco a darti qualche notizia utlile! :-)
1. Vaccinazioni: secondo me se stai nelle grandi città non sono necessarie, anche se fai qualche piccola escursione attorno a Manaus; se invece pensi di passare qualche giorno nella foresta amazzonica inoltrata, forse devi prendere in considerazione anche febbre gialla e antimalarica. Vedi tu, se c'è effettivamente il rischio di contrarre una malattia, forse ti conviene fare le vaccinazioni.
2. Spostamenti: ho appena controllato, tra Manaus e Rio ci sono esattamente 4374 Km!!! In bus no, anche perchè le strade che collegano Manaus con il resto del Brasile non sono sempre accessibili, quindi ti consiglio aereo (www.voegol.com.br) oppure navigazione sul Rio delle Amazzoni fino a Belem (mi sembra si faccia in 3 gg con pernottamento su amaca)e da lì sono solo 50 ore di bus fino a Rio!! :-)) Potresti arrivare a Belem e poi con calma scendere sulla costa fino a Rio.
3. Acqua: direttamente dal rubinetto no! Neanche i brasiliani lo fanno!!! Io sono stata ospite a Rio e bevevo si l'acqua del rubientto, ma dopo che era stata filtrata in appositi contenitori. Non mi è successo nulla. E' vero che l'acqua in bottiglia costa quanto la coca cola, ma se può evitarti un qualsiasi virus/malattia ecc...non mi sembra il caso di rischiare. ;.)
Ciao, chiedi pure altre info! Buona giornata a tutti!

Messaggio mer 22 ott, 2008 11.03
Ric Avatar utente
gitante
gitante

Messaggi: 27
Località: La Maddalena - Sardegna
Grande Ale grazie mille!
Ne approfitto per chiederti qualcosa in più: ieri in agenzia viaggi mi hanno consigliato di partire con una copertura assicurativa sanitaria.. costa un pò e volevo sapere quanto realmente può tornare utile e se c'è la possibilità di farla gratuitamente all'arrivo in brasile. tu l'avevi quando sei partita? pensavo di vaccinarmi per epatite A e febbre tifoidea.. la malarica non l'avevo considerata, in effetti andrebbe fatta, ma un sovraccarico non è proprio il massimo...
L'idea della navigazione fluviale è ottima e la terrò senz'altro in considerazione anche perché vorrei riuscire a viaggiare in aereo il meno possibile! Poi sentivo di queste carte sconto per ricoveri convenzionati fornite dalle agenzie...bouh?! Ne sai qualcosa..?
Ah, un'ultima cosa, porterò con me la carta di credito ma vorrei lasciarla il più possibile in fondo al sacco...domanda: nelle zone più inesplorate (dintorni di manaus, tratti di amazzonia ..) come e dove si preleva? o devo andare in giro col malloppo nelle mutande???
Un abbraccio e grazie ancora!
Ric

Prossimo

Torna a America Latina e Caraibi

cron