Pakistan (via terra dalla Cina all'India)

Il più caleidoscopico dei continenti!

Pakistan (via terra dalla Cina all'India)

Messaggioda gandhi il mer 20 lug, 2011 6.22

Ciao a tutti sono nel mezzo del mio viaggio via terra intorno al mondo. Visto che questo sito mi è stato utile in molte occasioni cerco di ricambiare dandovi qualche informazione dovuta alla mia esperienza in questo paese.

E' possibile entrare in Pakistan via terra dalla Cina richiedendo un visto di entrata alla frontiera, il costo è di 24$, e si può pagare nelle tre valute (yuan, rupia o dollaro ). Ricordatevi solamente di partare una foto tessera. Il visto ha una validità di un mese ed è di singola entrata, potete tuttavia estenderlo ad Islamabad.

L'unica strada che conduce dal confine cinese verso sud, all'interno del Pakistan, si è allagata ormai più di due anni fa dando vita ad un lago, Atta Abad Lake, che si può attraversare su di una scomoda e rumorosa piccola imbarcazione in 3 ore, le barche partono ogni mezzora. Il prezzo dovrebbe essere di 300 rupie, io ne sono stato esonerato in quanto ospite di un ufficiale. Cotinuando il viaggio ci si rende conto della ricchezza e povertà di questo paese. Una ricchezza ambientale, proveniente dalle sue montagne con picchi oltre gli 8000 metri,laghi blu o verdi, senza tralasciare la popolazione, che come tutte le popolazioni mussulmane è rinomata per la sua ospitalità. La povertà la si vede dalla condizione delle strade, dalla sporcizia.

Una volta nel paese sarebbe bene contattare l'ambasciata italiana e segnalare la vostra presenza. Tutte le ambasciate si trovano dietro il convention center di Islamabad, in area protetta, e sono raggiungibili previo l'utilizzo di una navetta, nessun altro veicolo è abilitato all'ingresso nell'area per ovvie ragioni di sicurezza.

Il cibo è prevalentemente di natura Indiana, anche se nella capitale è possibile trovare cibo cinese od occidentale. Gli standard degli alberghi sono internazionali: televisore, bagno in camera, ed internet. Le camere sono alquanto pulite, anche se vige la regola che prendi ciò per cui stai pagando, è sempre meglio controllare la stanza prima di fare il cheek-in. Le sistemazioni sono di vario genere, si può dormire in posti dignitosi per 500rupie a notte, ma molte guest house ed alberghi che offrono la continuità dei loro servizi vi chiederanno 2000rupie contrattabili. Non bisogna scordarsi che la corrente in Pakistan è molto instabile, e può mancare diverse ore al giorno, quindi scegliere un albergo con un gruppo di continuità e generatore può tornarvi utile.

Per quanto riguarda la sicurezza, è consigliabile nelle città muoversi con taxì piuttosto che con i mezzi pubblici, il costo dei primi è spesso irrisorio, e a meno che non si parli Urdu, la lingua del posto, ciò elimina molti problemi che si potrebbero andare a creare. Nonostante il Pakistan sia privo di una propria vita notturna, molte persone si accalcano per le strade spesso buie, e questo forse è il momento di sfruttare l'albergo.

Nell'uscire dal Pakistan via terra le alternative sono Iran ed India, in entrambi i casi bisogna compilare dei moduli on-line prima di recarsi in ambasciata. Il procedimento può richiedere anche più di una settimana, nella quale non avendo il passaporto sarete costretti a rimanere nella capitale. Detto ciò io sono riuscito ad ottenere un visto indiano in due giorni lavorativi senza alcun problema, mi è bastato portare i due moduli, compilati on-line e stampati più due fotografie, pagando intorno alle 4000rupie (40$). Il prossimo mese sarò di nuovo qui per richiedere il visto Iraniano e vi aggiornerò anche su quello.

Non esistono collegamenti diretti tra Pakistan ed India, sono stati soppressi dopo i molti attentanti ripetuti negli anni, da Islamabad si può prendere un bus o il treno per Lhore, città al confine, farvi portare in taxì alla dogana, attraversare a piedi e riprendere un taxì per Amritsar e procedere il proprio viaggio in bus o treno verso Delhi.

spero di essere stato di aiuto a qualcuno di voi,
ciaooo
stefano
gandhi
pendolare
pendolare
 
Messaggi: 6
Iscritto il: ven 18 mar, 2011 8.25

Re: Pakistan (via terra dalla Cina all'India)

Messaggioda Granamir il lun 07 mag, 2012 20.29

Grazie Stefano, mi sei stato molto utile.
Sto pensando di arrivare in india (e magari anche cina) via terra, passando per iran e pakistan e le procedure per ottenere i visti dall'italia sono abbastanza restrittive. Mi fa piacere sapere che in loco non è altrettanto complicato.
Buon viaggio
Raffaele
Don't worry! Be happy! :-)
Granamir
pendolare
pendolare
 
Messaggi: 3
Iscritto il: mer 02 mag, 2012 19.18
Località: Roma

Re: Pakistan (via terra dalla Cina all'India)

Messaggioda Chirotteri il lun 22 lug, 2013 0.54

So che i viaggiatori non si spaventano e a volte cercano il rischio ma..
starei molto attento ad attraversare il confine pakistan-iran
Io volevo farlo dall'Iran ma non ho trovato nessuno, da siti governativi ai forum onlin a persone incontrate, ad iraniani stessi che mi abbiano detto anche solo 'si potrebbe fare'. C'è chi lo ha fatto certo, ma in Iran la zona di Zahedan è far west (geograficament east ovviamente) e lo stess verso qetta in Pakistan.
Comunque buona fortuna!
Chirotteri
pendolare
pendolare
 
Messaggi: 2
Iscritto il: lun 22 lug, 2013 0.48

Re: Pakistan (via terra dalla Cina all'India)

Messaggioda Chirotteri il lun 22 lug, 2013 0.55

DOMANDA:
qualcuno sa come passara dalla Cina all'India senza passare da Pakistan o Nepal?
Grazie!
Chirotteri
pendolare
pendolare
 
Messaggi: 2
Iscritto il: lun 22 lug, 2013 0.48

Re: Pakistan (via terra dalla Cina all'India)

Messaggioda vagabond il ven 16 ago, 2013 10.02

Chirotteri ha scritto:So che i viaggiatori non si spaventano e a volte cercano il rischio ma..
starei molto attento ad attraversare il confine pakistan-iran
Io volevo farlo dall'Iran ma non ho trovato nessuno, da siti governativi ai forum onlin a persone incontrate, ad iraniani stessi che mi abbiano detto anche solo 'si potrebbe fare'. C'è chi lo ha fatto certo, ma in Iran la zona di Zahedan è far west (geograficament east ovviamente) e lo stess verso qetta in Pakistan.
Comunque buona fortuna!


migliaia di viaggiatori percorrono questa tratta ogni anno. Non è luogo da sightseeing sicuramente, ma i rapimenti o gli stupri di viaggiatori stranieri non sono certo all'ordine del giorno.

Chirotteri ha scritto:DOMANDA:
qualcuno sa come passara dalla Cina all'India senza passare da Pakistan o Nepal?
Grazie!


Impossibile. Non esistono passaggi di confine internazionali tra le due nazioni. E nemmeno con il Myanmar. Le opzioni sono sempre state e rimagono solo 2:
Attraverso il Pakistan, o il Nepal via tour guidato (o finto tale, basta pagare) dal Tibet.
Sicuro al 100%
vagabond
turista
turista
 
Messaggi: 78
Iscritto il: mar 18 set, 2012 11.34

Re: Pakistan (via terra dalla Cina all'India)

Messaggioda Antonella11 il lun 16 dic, 2013 6.44

Ciao a tutti
Qualcuno Sa con certezza se il confine cina pakistan e' aperto e se si può ottenere il visto alla frontiera per poi entrare in india????
Grazie Antonella
Antonella11
pendolare
pendolare
 
Messaggi: 2
Iscritto il: lun 16 dic, 2013 6.07

Re: Pakistan (via terra dalla Cina all'India)

Messaggioda vagabond il dom 29 dic, 2013 22.44

Il confine è aperto, ma il visto non lo puoi ottenere alla frontiera ma solo in anticipo all'ambasciata/consolato
vagabond
turista
turista
 
Messaggi: 78
Iscritto il: mar 18 set, 2012 11.34


Torna a Asia

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

cron