Indice Altro Sondaggi Qual'e' la citta'che piu' vi ha incantato?

Qual'e' la citta'che piu' vi ha incantato?

Dite la vostra!

giovist Avatar utente
pendolare
pendolare

Messaggi: 19
Sono d'accordo con Stefano quando dice che le città sono fatte prima di tutto di uomini, perciò dico: Puerto Baquerizo Moreno, sull'isola di San Cristobal, nell'arcipelago delle Galàpagos. Lì ho incontrato le persone più "genuine" del mondo, non credevo ne esistessero ancora...

Comunque... neanche la mia Lecce scherza... :lol:
Da un certo punto in avanti non vi è più modo di tornare indietro. E' quello il punto dove si deve arrivare.

diego84 pendolare
pendolare

Messaggi: 16
..in italia di sicuro napoli..non se perchè ci sono nato anche se non vivo lì ma quando torno mi affascina sempre,tutta quella storia tutti quei suoni quel caos che per i napoletani sembrano cose normalissime..e poi il mare i vicoli insomma io amo questa città anche se un tutti la trattano male e ne parlano peggio..in europa di sicuro londra e berlino per il momento

backpacker Avatar utente
amministratore
amministratore

Messaggi: 1132
Località: Barcelona

antoniopippa ha scritto:
posso dire che beirut mi ha completamente rapito per i suoi scenari incantevoli eper i suoi colori....


Mi trovi pienamente d'accordo! A Beirut mi sono sentito un po' come a casa e come se la conoscessi da sempre. Quando ci sei stato?

Gianni turista
turista

Messaggi: 44
Località: Venezia

partecipo anchio anche se in ritardo....

con una premessa:
non e' (solo) un fattore di bellezze architettoniche, ne' (solo) il contatto con la gente...
ma forse le emozioni che a ognuno provoca una citta'...e puo' essere, a mio parere,
l'unione di queste due cose e altre cose che razionalmente è difficile spiegare...
difficile perche' e' sempre qualcosa di istintivo che ti avvolge, sensazioni che senti
nella pelle e nel corpo...
e quindi ci sono diversi luoghi che ti colpiscono....per cui anche sforzandomi non riesco
a limitarmi ad una...

VENEZIA: citta' in cui da qualche anno vivo...quando non e' ancora inverno, seduti a
fare niente o passeggiando su una fondamenta in zone dove e' difficile incontrare l'orda
dei barbari che quotidianamente giunge a visitarla. davanti alla laguna, immersi in questa
foschia, in una dimensione temporale fuori dal tempo...questa citta' sa ripagarti di tutte
le stronzate che si dicono in suo nome...

SEVILLA...forse la citta' che piu' si avvicina al mio bio-ritmo...alla musicalita' che la lingua
sa dare alla vita...alla sensazione di non avere aggettivi per descrivere a qualcun altro
il sentimento che provi.

LISBONA: placida, tranquilla e provinciale anima in un corpo d'una capitale...

menzione speciale per la tanto bistrattata NAPOLI....
Un viaggio non comincia nel momento in cui partiamo, nè nel momento in cui raggiungiamo la meta. E' il virus del viaggio, malattia sostanzialmente incurabile.

http://www.girandoliere.altervista.org

whitedog7 pendolare
pendolare

Messaggi: 4
L'Avana e Chiang Mai

Precedente

Torna a Sondaggi

cron