Alla ricerca dell’Appia perduta (di Paolo Rumiz)

Alla ricerca dell'Appia perduta (di Paolo Rumiz)

Nell’estate 2015 Paolo Rumiz in compagnia del regista Alessandro Scillitani e del giornalista Marco Ciriello ha percorso, in un appassionante viaggio a piedi, la piú celebre tra le antiche strade romane: la via Appia.
Da Roma a Brindisi, lungo un tragitto di oltre 600 km, Paolo Rumiz ha raccolto racconti, considerazioni (spesso amare vista l’incuria o la mancanza di tracce della celebre via romana), testimonianze, incontri e memorie su quella che ha definito “la grande madre dimenticata delle strade europee”. Il viaggio é stato preparato con grande cura ed attenzione consultando scritt ed antiche mappe ma anche i dati satellitari, al fine di poter rispettare al meglio il percorso originario seguito dalla Via Appia.
Lungo il viaggio si sono uniti numerosi personaggi quali Vinicio Capossela, Marco Ciriello, Raffaele Nigro ma anche custodi di monumenti, bariste o maestri di ballo. Ogni personaggio ha avuto un aneddoto o una storia da raccontare per riportare in vita la memoria storica della prima “autostrada” costruita in Italia.
Paolo Rumiz ha raccontato l’epico viaggio a piedi nel suo consueto appuntamento estivo sulle pagine di Repubblica.
Potete scaricarlo cliccando qui sotto. Buona lettura!

Alla ricerca dell’Appia perduta (di Paolo Rumiz)

Commenti

commenti

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+Email this to someonePrint this page